mercoledì 5 marzo 2014

febbraio 2014

Cari amici, apriamo il giornalino con una notizia MERAVIGLIOSA:
Checco ha ricominciato a frequentare il Centro e ogni giorno
che passa è sempre più il Checco che conosciamo.

Tante altre belle notizie e novità troverete in questo numero: donazioni, feste, avvenimenti vari, ma il mese di febbraio ci ricorda anche che Enea, il nostro "campione" nato proprio nel mese dell'amore, non è più con noi già da un anno. Ci fa piacere pensarlo ora come un "fiore bianco", come suggerisce la bellissima poesia di Enzo Aprea che trovate qui di seguito. Buona lettura, Barbara

  



C'è stato un momento
in primavera
quando correvo
le voci
i volti
senza riconoscere
gli amori.
Folle di doglie
partorivo
parole
 che morivano
appena nate.
Ora ho un figlio
che si chiama
fantasia
e lo lascio andare
fino a domani
per fermare il tempo
su un fiore bianco.
Enzo Aprea

14 febbraio - ENEA


1 commento:

  1. cristina barsalini5 marzo 2014 06:21

    Enea....nei tuoi (ahimè pochi) 21 anni di vita hai fatto e soprattutto dato molto ad ogni persona che per un qualsiasi motivo hai incontrato per la tua strada..anche quando , ormai gravemente ammalato, potevi sembrare "inutile". Ma è stato proprio affrontando la tua malattia e le tue sofferenze che ci hai dato l'insegnamento più grande: VIVERE semplicemente VIVERE. Dimostrando che la VITA VA VISSUTA SEMPRE E COMUNQUE, in barba a chi si arrende per qualsiasi sciocchezza , o a chi non dà più alcun valore alla vita...Sei stato un GRANDE , un CHAMP, come ti chiamavamo noi di famiglia e di casa! Il bello è che sei UN GRANDE ANCHE ORA....non sei più con noi fisicamente ma LA NOSTRA VITA E' "IMPREGNATA" di TE, SEI CON NOI SEMPRE E PER SEMPRE! Ciao dalla tua mamma.

    RispondiElimina

INSERISCI IL TUO COMMENTO, SELEZIONA IL PROFILO E SE NON HAI UN PROFILO SPECIFICO VAI SU: COMMENTA COME - NOME/URL - INSERISCI SOLO IL NOME, L'URL NON SERVE - CONTINUA - PUBBLICA.
FATTO!